Firenze si visita anche con una App e uno scontrino fiscale

Una App, realizzata da Var Group e dall'Università di Firenze, sfrutta gli scontrini fiscali stampati su dispositivi Epson Intelligent per fornire informazioni turistiche e di servizio

App, Firenze si visita anche con una App e uno scontrino fiscale
Il duomo di Firenze

Si chiama Florence’s receipts, l’App sviluppata da Var Group insieme al Dipartimento di Ingegneria Informatica dell’Università di Firenze, con l’obiettivo di rendere la città più inclusiva e sostenibile sfruttando tecnologie e dati già disponibili.

L’applicazione è il risultato della “call4ideas” lanciata a settembre dello scorso anno da Epson per lo sviluppo di nuove funzioni indirizzate a esercizi commerciali, ristoranti e fornitori di servizi.

Si tratta di un’applicazione adatta per punti cassa “smart” che permette di stampare sugli scontrini degli esercizi commerciali aderenti una serie di informazioni geolocalizzate indirizzate a cittadini e turisti della città.

La soluzione si indirizza agli esercizi commerciali che dispongono di una stampante fiscale Epson Intelligent che, sfruttando la tecnologia cloud, permette di trasformare lo scontrino in uno strumento di comunicazione.

App, Firenze si visita anche con una App e uno scontrino fiscale
La stampante fiscale Epson Intelligent

Il negoziante che possiede una stampante Epson deve unicamente scaricare l’App Florence’s Receipts dal marketplace di Epson e procedere con l’installazione, personalizzando il tipo di informazioni da mostrare sullo scontrino.

La tipologia di informazioni fornite dall’App sullo scontrino fiscale comprende eventi in corso, musei, monumenti visitabili, ma anche informazioni su traffico e mobilità quali parcheggi e piste ciclabili o informazioni di servizio come farmacie aperte, bagni pubblici o la presenza di alberghi e ristoranti.

Al valore per cittadini e turisti, l’App aggiunge quello per il mondo Retail poiché rappresenta un’opportunità per aumentare la fidelizzazione dei clienti.

Lo sviluppo dell’applicazione sfrutta gli open data della città di Firenze accessibili dal sito opendata.comune.fi.it che vengono raccolti e organizzati dall’Università all’interno della piattaforma km4city.org. L’App Florence’s Receipts si connette a km4city.org per stampare in tempo reale sullo scontrino le informazioni.

“Questa App – spiega Roberto Stefanelli, Innovation Manager di Var Group – è il frutto della collaborazione con l’Università di Firenze, che ci ha reso disponibile il protocollo E015 sviluppato in occasione di Expo Milano 2015. Abbiamo quindi integrato questi dati con la nostra applicazione per il Retail in modo che potessero essere stampati anche sullo scontrino e raggiungere così capillarmente tutti, cittadini e turisti, incluso coloro che sono privi di smartphone”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci i tuoi commenti
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.