L’infrastruttura IT di Six cresce con le soluzioni enterprise Linux di Red Hat

Il provider svizzero di servizi finanziari Six sceglie Red Hat Enterprise Linux e Red Hat OpenShift Container Platform a supporto del rinnovamento della propria infrastruttura IT e di una strategia basata su DevOps

Business and financial information analysis concept
© Vadim Ermak | Dreamstime Stock Photos

 

Six gestisce un’infrastruttura per il mercato finanziario svizzero e offre servizi finanziari ad aziende in tutto il mondo.

La volontà di rinnovare e standardizzare la propria infrastruttura IT, al fine di ottimizzare l’uso del private cloud e in vista dell’adozione di una nuova metodologia DevOps, ha indotto Six a scegliere di utilizzare nuove architetture applicative quali microservizi e container.

Per realizzare questo obiettivo, dopo aver condotto una valutazione su soluzioni concorrenti con relativi “proof of concept”, l’azienda svizzera ha scelto Red Hat OpenShift, la piattaforma applicativa per container basata su Red Hat Enterprise Linux.

Logo Six Financial

 

Red Hat OpenShift è una piattaforma applicativa per container che introduce Docker e Kubernetes in ambiente aziendale.

Indipendentemente dall’architettura applicativa, OpenShift consente di creare, sviluppare e rilasciare applicazioni all’interno di un’infrastruttura cloud pubblica, on-premise o in hosting.

L’utilizzo dell’ambiente operativo Enterprise Linux e di OpenShift consente a Six di creare e gestire applicazioni cloud-native congiuntamente ad applicazioni legacy, all’interno di ambienti hybrid cloud e multi-container.

Red Hat OpenShift offre una serie di strumenti e processi a supporto di DevOps che includono provisioning automatico, gestione e scalabilità delle applicazioni.

Six ha scelto anche Red Hat JBoss Enterprise Application Platform come piattaforma runtime applicativa basata su Java EE e Red Hat Satellite come console di gestione per disporre di una visione complessiva dell’installato Red Hat Enterprise Linux.

“Le soluzioni Red Hat che abbiamo installato sono fondamentali per la modernizzazione della nostra infrastrutture per l’implementazione della strategia DevOps che guiderà il nostro futuro digitale – ha dichiarato David Brupbacher, head of global IT di Six -. Il nostro obiettivo principale è quello di portare prodotti e funzionalità individuali sul mercato in modo più veloce e sempre più automatizzato, mantenendo la loro eccezionale qualità”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci i tuoi commenti
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.