Michelin spinge su Integrated Business Planning affidandosi a JDA

Michelin ha scelto e implementato JDA Sales & Operations Planning, parte della soluzione JDA Manufacturing Planning, per supportare il proprio impegno nella continua trasformazione dei processi strategici

Manufacturing Planning, Michelin spinge su Integrated Business Planning affidandosi a JDA
ID 102527822 © Sergey Gavrilichev | Dreamstime.com

Michelin è costantemente impegnata a migliorare in modo sostenibile la mobilità di merci e persone, producendo e commercializzando pneumatici per ogni tipo di veicolo, compresi aerei, automobili, biciclette, motocicli, macchine movimento terra, attrezzature fuoristrada e camion.

Michelin è presente in oltre 170 paesi e gestisce 68 stabilimenti di produzione distribuiti in 17 paesi. Oltre al marchio Michelin, l’azienda possiede un ampio portfolio di brand, tra cui BFGoodrich, Kleber, Tigar, Riken, Kormoran e il marchio Uniroyal per il mercato nordamericano.

Alcuni anni fa, l’azienda ha deciso di avviare un progetto di trasformazione dei processi di Sales & Operations (S&OP) per rispondere alle crescenti sfide di complessità della supply chain legate a un portfolio prodotti sempre più vasto e in evoluzione, in un mercato sempre più volatile e competitivo.

Dopo un’attenta analisi dei processi decisionali S&OP esistenti, il management team di Michelin ha deciso di sostituire i propri processi e strumenti legacy, avviando nel gennaio 2018 il progetto Sharp S&OP basato sulle soluzioni di JDA.

Più precisamente, Michelin ha scelto e implementato JDA Sales & Operations Planning, parte della soluzione JDA Manufacturing Planning, per supportare il proprio impegno nella continua trasformazione dei processi strategici.

“Michelin continua a investire in innovazioni della supply chain, come sistemi informativi, logistica e servizi digitali, per migliorare il servizio clienti – sostiene Anthony Caumond, enterprise architect for supply chain, Michelin -. Abbiamo scelto JDA come estensione naturale della nostra ampia collaborazione con l’azienda, così da poter creare un’unica soluzione end-to-end standardizzata a livello globale.”

La metodologia

Michelin si è avvalsa della metodologia di implementazione di JDA, che comprende una sequenza di periodi di tre settimane per pianificare, costruire, testare e validare la soluzione.

Questa metodologia di prototipazione ha permesso al team di apprendere rapidamente l’uso della soluzione ottenendo risultati in ogni fase del progetto.

Inoltre, l’azienda ha aderito al JDA S&OP Special Interest Group, che ha facilitato la condivisione di esperienze e best practice con  altri clienti contribuendo a rendere ottimale l’implementazione della soluzione.

I risultati

Grazie a JDA, Michelin può ora condividere un piano comune per coordinare domanda, vendite e produzione, gestire le priorità e bilanciare domanda e capacità su un arco temporale di 12-18 mesi.

La soluzione supporta un processo e una rete standardizzati per la condivisione delle best practice e consente simulazioni locali per  supportare sia la gestione della domanda a livello regionale, sia la capacità negli impianti, il tutto utilizzando un unico set di dati per garantirne la coerenza.

“Crediamo che il progetto Sharp S&OP, reso possibile dalla soluzione JDA per i processi S&OP, aumenterà significativamente la visibilità di rischi e vincoli futuri, grazie a scenari condivisi in tutta l’organizzazione – afferma Pascal Zammit, senior vice president, Global Supply Chain del gruppo Michelin -. In futuro, Sharp S&OP ci aiuterà a migliorare le performance.”

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci i tuoi commenti
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.