McAfee Report Dicembre 2018: 480 nuove minacce al minuto

McAfee Labs ha osservato 480 nuove minacce al minuto nel terzo trimestre del 2018. Tra i risultati emerge che i cryptominer sfruttano sempre più i dispositivi dell'Internet of Things

McAfee, azienda specializzata nella sicurezza informatica, annuncia oggi il Report McAfee Labs sulle minacce: dicembre 2018, esaminando le attività relative ai cybercriminali informatici e l’evoluzione delle cyber minacce diffuse nel corso del terzo trimestre 2018.  McAfee Labs ha registrato una media di 480 nuove minacce al minuto e un forte aumento dei malware che hanno colpito i dispositivi IoT.

“I criminali informatici sono ansiosi di attaccare i punti di vulnerabilità sia nuovi che esistenti, e il numero di servizi ora disponibili sui mercati clandestini ha aumentato notevolmente la loro efficacia – ha dichiarato Christiaan Beek, Lead Scientist di McAfee -. I criminali informatici forti dei successi che continuano ad ottenere con attacchi che prevedono il pagamento di riscatti, o con semplici attacchi come nei casi delle campagne di phishing, continueranno ad usare queste tecniche. Seguendo le tendenze emergenti nei mercati clandestini e nei forum nascosti i responsabili della sicurezza informatica sapranno come continuare a difendersi dagli attacchi attuali e rimarranno un passo avanti nei confronti di quelli futuri”.

Ogni trimestre, McAfee valuta lo status del panorama delle minacce informatiche sulla base di ricerche approfondite, analisi investigative e dati sulle minacce raccolti dal cloud McAfee Global Threat Intelligence che conta oltre un miliardo di sensori per molteplici vettori di minacce in tutto il mondo.

Il terzo trimestre del 2018 ha visto i mercati Dream, Wall Street e Olympus reclamare quote di mercato, fino alla misteriosa scomparsa di Olympus.

Nel tentativo di eludere le forze dell’ordine e creare fiducia direttamente con i clienti, alcuni criminali informatici con spirito imprenditoriale hanno smesso di utilizzare i mercati più grandi per vendere i loro prodotti e hanno iniziato a creare i loro negozi specializzati.

Questo cambiamento ha creato un nuovo business per i progettisti di siti web che si offrono di costruire mercati nascosti per gli aspiranti imprenditori clandestini.

“I criminali informatici hanno una natura molto opportunistica”, ha affermato John Fokker, responsabile delle indagini sulla criminalità informatica di McAfee. “Le minacce informatiche che affrontiamo oggi sono iniziate tempo fa come conversazioni su forum nascosti e sono cresciute fino a diventare prodotti e servizi disponibili nel mercato clandestino. Inoltre, i marchi che vediamo emergere offrono molto ai criminali informatici: tassi di infezione più elevati e sicurezza operativa e finanziaria.”

, McAfee Report Dicembre 2018: 480 nuove minacce al minuto

I forum degli hacker forniscono ai criminali informatici il luogo adatto in cui discutere con i loro pari di argomenti legati alla criminalità informatica.

I ricercatori di McAfee hanno iosservato che le violazioni di successo alimentano i mercati dei dati e degli attacchi basati sull’emulazione e che continuano ad essere molto diffusi i metodi di ingresso e attacco comuni

Attività delle minacce nel terzo trimestre 2018

I dispositivi IoT, come le telecamere o i videoregistratori, non vengono abitualmente utilizzati per il cryptomining perché non hanno la potenza della CPU tipica di computer desktop e laptop.

Tuttavia, i criminali informatici hanno preso atto del crescente volume e della scarsa sicurezza di molti dispositivi IoT e hanno iniziato a concentrarsi su di essi, sfruttando migliaia di dispositivi per creare un “super computer per il mining”.

Le nuove minacce informatiche mirate ai dispositivi IoT sono cresciute del 72%, con un aumento del 203% del malware totale negli ultimi quattro trimestri. I nuovi malware coinmining sono cresciuti di quasi il 55%, con un aumento del 4,467% negli ultimi quattro trimestri.

Il nuovo malware JavaScript è cresciuto del 45%, mentre il nuovo malware PowerShell è cresciuto del 24%.

Il malware è il principale vettore di attacco, seguito dal dirottamento degli account, dalla perdita di dati, dall’accesso non autorizzato e dalle vulnerabilità.

La diffusione di nuovi malware mobile è diminuita del 24%. Nonostante la tendenza al ribasso, sono apparse alcune insolite minacce in questo ambito, tra cui una falsa app Fortnite e una falsa app di incontri. Con l’obiettivo di colpire i membri delle Forze di Difesa Israeliane, quest’ultima app permetteva l’accesso alla posizione del dispositivo, all’elenco dei contatti e alla fotocamera e aveva la possibilità di ascoltare le telefonate.

I nuovi campioni di malware sono aumentati del 53%. Il numero totale di campioni di malware è cresciuto del 34% negli ultimi quattro trimestri.

I nuovi campioni di malware per Mac OS sono aumentati del 9%. Complessivamente, il malware per Mac OS è cresciuto del 51% negli ultimi quattro trimestri.

I nuovi malware delle macro sono aumentati del 32%, con una crescita del 24% negli ultimi quattro trimestri.

, McAfee Report Dicembre 2018: 480 nuove minacce al minuto

Il 53% del traffico delle botnet di spam nel terzo trimestre è stato guidato da Gamut, la principale rete botnet di spam che ha prodotto truffe “sextortion”, che richiedono il pagamento e minacciano di rivelare le abitudini di navigazione delle vittime.

Il Report è liberamente accessibile al seguente LINK

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci i tuoi commenti
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.