A Noventa di Piave l’arte contemporanea entra negli Outlet

Due progetti dell'artista cinese Zhang Hong Mei in mostra presso i Designer Outlet dal 25 ottobre fino al 7 gennaio 2018

Si terrà presso i Designer Outlet di Noventa di Piave (VE) dal 25 ottobre fino al 7 gennaio 2018 la mostra di Zhang Hong Mei, artista cinese già presente alla 56esima Biennale Arte di Venezia, che vanta lavori esposti in numerosi musei e gallerie internazionali.

La collocazione inusuale per un’esposizione di questo tipo è frutto della volontà specifica di diversificare gli spazi in cui poter usufruire dell’arte.

“Riteniamo fondamentale da sempre far uscire l’arte dai luoghi dell’arte – ha dichiarato Vincenzo Sanfo, direttore artistico dell’esposizione -, lo abbiamo fatto alla Biennale di Venezia, lo facciamo oggi portando l’arte in un Centro di Shopping, contaminando linguaggi e persone, arte, consumo e consumo d’arte  e contaminando anche i pubblici, portando chi vuole fare shopping a meravigliarsi davanti ai guerrieri di Zhang Hong Mei, ma anche chi vuole conoscere questa straordinaria artista a passeggiare tra i viali e i negozi”.

L’esposizione, a cura di Diffusione Italia International Group, è a ingresso gratuito e presenta due progetti artistici.

Xi’an Warriors e Mental Landscapes

Il primo progetto si intitola Xi’an Warriors e prevede l’esposizione di 25 sculture in bronzo colato che riproducono le teste dei guerrieri del famoso esercito di terracotta di Xi’an in Cina rivestite di tessuti colorati.

L’esercito di terracotta di Xi’an in Cina, è composto da un numero totale tra i 6000 e gli 8000 guerrieri, posti a difesa della tomba del primo imperatore cinese Qin Shi Huang, vissuto tra il 260 a.C. e il 210 a.C.

La particolarità di questo capolavoro sta nel fatto che i guerrieri di Xi’an furono plasmati a grandezza reale differenziandone i tratti somatici e gli armamenti in modo tale che ogni scultura di terracotta è differente dalle altre.

Il lavoro sui guerrieri dell’artista cinese ebbe inizio alcuni anni fa dopo una visita ai depositi del Museo di Xi’an e l’osservazione ravvicinato degli antichi guerrieri sui cui l’artista cinese poté scorgere deboli tracce del colore originario.

Da qui l’idea di rivestire i volti dei guerrieri con una seconda pelle attraverso l’uso di tessuti colorati, con forme e cromie che si ispirassero a quelle originali intuite sui volti delle antiche statue.

Il secondo progetto in esposizione, denominato Mental Landscapes, è il frutto della riflessione sulle fattezze del mondo di Zhang Hong Mei, in un lavoro teso alla creazione di nuove forme e nuovi punti di vista su cui riflettere e ispirarsi

Il progetto comprende cinque dipinti di grandi dimensione (3 x 1,5 metri) accompagnate da alcuni schizzi preparatori. A questi si affianca una scultura in marmo di Carrara che ne rappresenta una sorta di sviluppo tridimensionale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci i tuoi commenti
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.