Sopra Steria protagonista della Digital Transformation, anche in Italia

Stefania Pompili, Amministratore Delegato di Sopra Steria, ci guida alla scoperta del Gruppo internazionale delineando, in modo particolare, caratteristiche e obiettivi per il mercato italiano

Stefania Pompili, Amministratore Delegato Sopra Steria Group

Stefania Pompili ricopre la carica di Amministratore Delegato di Sopra Steria Group, una realtà internazionale da oltre 4 miliardi di fatturato, che si propone come leader europeo della trasformazione digitale.

La manager italiana ci guida alla scoperta dall’azienda, delineando, in modo particolare, caratteristiche e obiettivi per il mercato italiano.

Come si caratterizza la filiale italiana all’interno del Gruppo?

Sopra Steria è un Gruppo presente in oltre 20 Paesi che ha sempre lasciato un elevato livello di autonomia a ogni realtà locale.

In Italia svolgiamo un’attività di System Integration a 360 gradi con un fatturato realizzato prevalentemente sui servizi; secondariamente svogliamo attività nell’ambito dell’Infrastructure Management.

In Italia Sopra Seria è presente con sedi ad Assago (MI), Roma, Collecchio (PR), Padova e Ariano Irpino (AV). Abbiamo 880 dipendenti con un organico in rapida crescita: l’anno scorso abbiamo acquisito 180 nuove risorse e quest’anno puntiamo ad assumerne altre 200.

All’interno del Gruppo l’Italia non è, attualmente, uno dei Paesi più rilevanti, ma esiste una forte determinazione nel far crescere sia la dimensione sia la visibilità di Sopra Steria Italia.

In questo momento in Italia stiamo crescendo a due cifre e il nostro obiettivo a breve è di entrare tra i primi 10 player del mercato italiano.

Che cosa guida la vostra crescita in Italia?

È una crescita basata soprattutto sulle persone e le loro capacità e competenze. Le cifre distintive delle nostre persone sono concretezza, flessibilità e capacità collaborativa, per fornire un vero valore aggiunto ai nostri clienti.

In Italia, come nelle altre nazioni in cui siamo presenti, mettiamo a disposizione la condivisione di esperienze di un Gruppo internazionale che conta oltre 40mila dipendenti, ma con la flessibilità di declinare in autonomia le azioni adatte ad affrontare le specificità del nostro Paese.

Penso che questo approccio sia un’altra ragione della nostra crescita

Cosa significa fare “system integration” in un contesto di Digital Transformation?

Significa preoccuparsi di capire cosa sta succedendo nel nostro mercato e agire con concretezza, comprendendo le specificità dei nostri clienti e come le tecnologie possono essere utilizzate in modo pratico e in tempi brevi a supporto del loro business.

Il nostro ruolo è di aiutare i clienti in maniera concreta e con umiltà.

Quali sono i vostri mercati di riferimento?

I settori di mercato su cui siamo tradizionalmente radicati sono Fashion e Retail, dove puntiamo ad agevolare la trasformazione in un’ottica di commercio multicanale, di gestione delle relazioni con clienti e prospect, marketing innovativo, gestione dei contenuti e ottimizzazione della Supply Chain

Un altro settore di riferimento è per noi quello bancario, in cui abbiamo sviluppato forti competenze nell’analisi dei Big Data a supporto di temi quali la gestione del rischio.

Siamo presenti nel settore dell’Energy management e del Trading energetico dove, anche in Italia, siamo impegnati in progetti di digitalizzazione indirizzati verso il customer management.

Ultimo, ma non meno importante, è il Settore Pubblico dove il nostro approccio è all’insegna del co-design e dello sviluppo Agile per rendere più snelli e veloci i processi a supporto dei cittadini.

Qual è il vostro approccio nelle scelte che proponete ai vostri clienti ?

Operiamo seguendo una logica di completa indipendenza rispetto alle scelte di prodotto e tecnologiche avvalendoci di partnership con i principali vendor tecnologici

La customer experience è per noi un tema centrale che sosteniamo attraverso: un’offerta di servizi end-to-end di Digital Innovation, l’uso di tecnologie di analytics per estrarre valore dai Big Data, soluzioni per ottimizzare la Supply Chain attraverso un approccio di gestione integrata, progetti per favorire l’evoluzione verso modelli di commercio multicanale.

Proponete anche soluzioni sviluppate da voi?

A livello di Gruppo abbiamo sviluppato i pacchetti Sopra Banking Software per il settore bancario e finanziario, Sopra HR per le risorse umane e una suite per la gestione immobiliare.

La presenza in Italia di queste tre soluzioni è, al momento, poco rilevante e uno dei miei obiettivi è di rafforzarle nel nostro Paese.

Come si concretizza il vostro impegno a supporto delle PMI?

Oggi la nostra priorità è di indirizzarci alle grandi realtà. Supportare le PMI non è un compito banale, ma cerchiamo di essere presenti e propositivi con soluzioni e servizi anche a supporto delle piccole realtà del mondo Fashion e Retail, sfruttando i modelli Cloud e SaaS.

Qual è il vostro impegno nella consulenza?

Nel 2017 abbiamo creato una divisione dedicata alla consulenza rivolta ad avvicinare la tecnologia alle reali necessità dei nostri clienti. Nel 2018 contiamo di raddoppiare il numero dei consulenti.

Il valore dei nostri consulenti ha le sue radici nella conoscenza approfondita sia dell’ambito tecnologico sia dei processi di business dei mercati verticali a cui si rivolgono ovvero Banking, Energy & Utility, Fashion, Retail.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci i tuoi commenti
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.