PrestaShop: e-commerce a portata di un click

Intervista a Luca Mastroianni, cuntry manager di PrestaShop Italia, piattaforma open source per l'e-commerce

Foto di Luca Mastroianni, Country Manager di PrestaShop Italia,
Luca Mastroianni, Country Manager di PrestaShop Italia,

PrestaShop è una piattaforma software modulare  per l’e-commerce pensata per facilitare la creazione di un negozio on-line.

La piattaforma è un progetto open source disponibile gratuitamente a cui si affianca l’offerta PrestaShop Ready, versione pronta all’uso di PrestaShop, con hosting su Google Cloud Platform.

PrestaShop Ready è attualmente disponbile in modalità Start (prossimamente anche in versione Pro e Premium) con costi a partire da 24,90 Euro/mese (19,90 Euro/mese per sottoscrizione annuale) che includono, tra l’altro, supporto 7 giorni su 7, Certificato SSL e spese di piattaforma gratuite fino a € 3000 di fatturato e dell’1,5% per importi superiori.

bizzIT.it ha incontrato Luca Mastroianni, country manager di PrestaShop Italia, per parlare del futuro in Italia dell’e-commerce e di Prestashop.

Qual è il trend di sviluppo in Italia per l’e-commerce?

Gli ultimi dati sul mercato italiano (“E-commerce in Italia 2018”, maggio 2018 di Casaleggio Associati) confermano che l’e-commerce rappresenta, ad oggi, l’unico settore con una crescita a due cifre e con previsioni che guardano al mantenimento di questo trend nel corso dei prossimi anni.

Il valore del fatturato e-commerce in Italia nel 2017 è stimato in 35,1 miliardi di euro, con una crescita dell’11% sul 2016.

I settori del tempo libero e del turismo continuano a rappresentare la quota più consistente del mercato, arrivando congiuntamente a generare il 70% del totale e-commerce.

Quelli che hanno registrato la maggior crescita in termini di fatturato sono salute e bellezza (+39%), moda (+28%), alimentare (+24%), elettronica di consumo (+21%), casa e arredamento (+19%).

Continuano, infine, a crescere anche i centri commerciali online e il settore dell’editoria c grazie a servizi digitali e on demand.

Le nuove tecnologie quali Realtà aumentata, Blockchain o IoT come condizioneranno lo sviluppo dell’e-commerce?

L’innovazione tecnologica e le nuove soluzioni che da questa scaturiscono – quali realtà aumentata, blockchain o IoT, solo per citarne alcune tra quelle che stanno caratterizzando maggiormente lo scenario attuale – contribuiranno a far superare sempre di più la falsa dicotomia tra commercio e e-commerce, favorendo una naturale esperienza omni-canale.

Quanto è importante la scelta della piattaforma per il successo di un’attività online?

La piattaforma ricopre una notevole importanza per il successo di un’attività online, dal momento che determina quanto facilmente si possono integrare i servizi di terze parti necessari per la gestione di un negozio online.

Il sito è semplicemente il punto di partenza ma gestire un e-commerce implica interfacciarsi con una ampia serie di servizi: pagamenti, spedizioni, marketplace, motori di ricerca, social e molto altro ancora.

La capacità di una piattaforma di integrarsi con l’ecosistema e-commerce è un fattore critico di successo.

Quali sono i numeri di PrestaShop?

PrestaShop rappresenta oggi una delle piattaforme di e-commerce più utilizzate a livello globale, grazie a una community di un milione di membri e 270.000 negozi attivi in tutto il mondo.

Quali sono gli elementi differenzianti di PrestaShop?

PrestaShop si caratterizza per semplicità e scalabilità: infatti, è capace di coniugare la semplicità di utilizzo lato merchant e lato developer, con la capacità di accompagnare i business da una fase di start-up a quella di scale-up, senza soluzione di continuità.

Come pensate di competere nei confronti di soluzioni presenti da più tempo sul mercato?

PrestaShop è presente con un ufficio in Italia dal 2015 ma già prima del 2010 diversi sviluppatori e agenzie italiane utilizzavano con successo la nostra soluzione.

Attualmente in Italia sono più di 21 mila i negozi attivi che utilizzano PrestaShop, posizionandoci in questo modo tra i leader di mercato.

Notiamo, inoltre, che la nostra fedeltà al modello open source è ben vista dai clienti che spesso si trovano a migrare da piattaforme che sembrano abbandonare questa filosofia per posizionarsi maggiormente sul segmento enterprise.

LASCIA UNA RISPOSTA

Per favore inserisci i tuoi commenti
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.